RISCALDAMENTO A PAVIMENTO E PARQUET

Scopri il Miglior pavimento per riscaldamento a pavimento.

 

Scacciate dubbi, timori e punti interrogativi: Riscaldamento a pavimento e parquet sono un’accoppiata vincente.

Un impianto di riscaldamento a pavimento rappresenta il sistema più utilizzato in caso di nuove costruzioni o ristrutturazioni complete. Permette, infatti, di evitare l’utilizzo degli ingombranti caloriferi e soprattutto di risparmiare a livello energetico ed economico. Fino a qualche anno fa, si era piuttosto restii ad abbinarlo a un pavimento in legno, ma oggi è una soluzione certa e consigliata. Sarà sufficiente seguire alcuni accorgimenti per avere una casa calda in ogni angolo, senza dover rinunciare allo charme del parquet.

È proprio la temperatura uniforme in ogni ambiente associato al calore intrinseco del legno che rende irresistibile questa combinazione ormai consolidata.

Il legno, infatti, con il suo alto potere isolante non permette il contatto diretto con il calore emesso, favorendo la diffusione più omogenea e confortevole del riscaldamento.

Optare per la giusta essenza, procedere correttamente con la posa e rispettare alcuni parametri saranno quindi le prerogative fondamentali per scegliere un pavimento in legno con riscaldamento radiante.

Vediamo insieme tutti i dettagli per scegliere in modo consapevole un Riscaldamento a pavimento e parquet.

 

 

 

 

 

 

 

 

Miglior pavimento per riscaldamento a pavimento

Miglior pavimento per riscaldamento a pavimento

 

Non tutti i pavimenti sono adatti con il riscaldamento a pavimento. Il legno è un materiale vivo e alcune essenze legnose sono più soggette a dilatazioni termiche. La nostra scelta dovrà indirizzarsi su specie legnose stabili, in modo da evitare la formazione di eventuali fessurazioni nel tempo.

Decisamente sconsigliati i parquet in acero, faggio, larice siberiano senza nodi, wengè, cabreuva e legno massiccio.

Il miglior pavimento per riscaldamento a pavimento sarà quindi in Rovere, Iroko, Doussiè, Merbau e Teak: tipologie che risentono meno delle variazioni di temperatura.

Scopri tutte le Collezioni Alma By Giorio. 

 

 

Riscaldamento a pavimento e posa parquet

Riscaldamento a pavimento e posa parquet

 

La posa corretta del parquet su riscaldamento a pavimento è fondamentale per garantire una lunga durata del pavimento in legno e una temperatura uniforme in casa.

Innanzitutto, è necessario che la serpentina dell’impianto radiante sia coperta da almeno 3 cm di massetto, che il riscaldamento venga messo in funzione gradualmente e che i locali siano costantemente aerati durante i lavori.

In caso di una nuova costruzione, è indispensabile accendere il riscaldamento tre settimane prima della posa. Ogni giorno si aumenterà di 10°C la temperatura fino al raggiungimento dei 30-35°C, il grado di calore massimo. Questa temperatura verrà mantenuta per 10 giorni, affinché il massetto si stabilizzi e fuoriesca tutta l’umidità. Successivamente, si spegnerà nuovamente l’impianto a scalare nell’arco di tre giorni, per farlo raffreddare completamente. Prima di procedere con la posa del parquet si attenderanno ancora altri 5 giorni.

Una volta che il pavimento in legno sarà posato e il riscaldamento a pavimento entrerà in funzione, la temperatura dovrà essere sempre compresa tra i 22 e i 24°C con un tasso di umidità tra il 45 e il 60%.

Seguendo queste regole base per il riscaldamento a pavimento e posa parquet, i nostri ambienti saranno inondati da un tepore uniforme e il nostro parquet non subirà alcuna alterazione nel tempo.

 

  • Riscaldamento a pavimento in legno

    Riscaldamento a pavimento e parquet problemi

     

    Non esistono problemi tra riscaldamento a pavimento e parquet se si seguono alcune regole fondamentali: la giusta essenza legnosa, la posa corretta e un corretto utilizzo dell’impianto.

    Diffidate di chi sostiene che il legno sia un materiale troppo isolante per questo tipo di riscaldamento: proprio questa sua caratteristica impedisce il contatto diretto con il calore emesso dai pannelli radianti e permette una diffusione del tepore uniforme su tutta la superficie.

    Anche il temuto sollevamento del parquet è un pericolo completamente scongiurato: una procedura attenta e precisa di posa accompagnata da una specie legnosa adeguata garantirà lunga vita al vostro pavimento in legno.

    Oltre al poter camminare scalzi in casa, il riscaldamento a pavimento ha poi innegabili vantaggi economici ed ecologici: un risparmio energetico del 25% rispetto ai consumi classici di riscaldamento e una quantità minore di emissioni. Nella lista dei Pro e Contro, sarà compilata solo la prima colonna!

     

Riscaldamento a pavimento parquet flottante

  • Riscaldamento a pavimento parquet flottante

     

    La posa flottante e l’incollaggio sono le tecniche più indicate per abbinare il riscaldamento a pavimento con il parquet.

    Il parquet flottante si applica sopra un materassino o una barriera vapore per la trasmissione del calore. In questo tipo di posa, è importante non lasciare camere d’aria fra il massetto e i listoni di legno ed evitare isolanti termici troppo efficaci che potrebbero bloccare la trasmissione del calore dal basso.

    Nel processo di incollatura, invece, è fondamentale utilizzare colle eco-compatibili e certificate per scongiurare il rischio di emissione di sostanze tossiche (formaldeide), una volta attivato l’impianto.
    Consultante un professionista per studiare un impianto di riscaldamento a pavimento con parquet flottante o incollato .

     

  • Riscaldamento a pavimento e parquet prefinito

    Riscaldamento a pavimento e parquet prefinito

     

    Il parquet prefinito è ideale per il riscaldamento a pavimento. Si tratta, infatti, di una tipologia di legno stabile, poco soggetta alla dilatazione termica e adatta sia alla posa incollata che flottante.

    Fondamentale è sicuramente la tipologia di prefinito: dal tipo di supporto all’essicazione del nobile, dal tipo di legno al collante utilizzato per incollare nobile e supporto, ogni dettaglio deve essere di alta qualità.

    Il riscaldamento a pavimento e parquet prefinito a due strati garantiscono la migliore conduttività, in quanto il legno è meno suscettibile alle variazioni di temperatura e umidità.

    I parquet prefiniti, inoltre, non prevedono lamatura e ulteriore verniciatura per cui sono pronti per essere calpestati immediatamente.

     

  • riscaldamento a pavimento legno o piastrella

  • Riscaldamento a pavimento legno o piastrella

     

    La tipologia di pavimento per la propria abitazione è una delle scelte più complesse. Meglio legno o gres con il riscaldamento a pavimento? La risposta dipende solamente dal gusto personale.

    Il pavimento in legno, infatti, non presenta più alcuna problematica con un impianto radiante e permette di ottenere prestazioni eccellenti al pari di una piastrella. L’importante è scegliere un pavimento in legno con elevato valore di conducibilità termica e uno spessore ridotto per contrastare la resistenza termica.

    La naturalezza del materiale, la sensazione tattile, la capacità di rendere caldo e accogliente ogni ambiente sono indubbiamente alcuni dei pregi del parquet che vanno a compensare la sua delicatezza e le attenzioni maggiori richieste per la pulizia.

    Charme o praticità? Eleganza o comodità? Riscaldamento a pavimento legno o piastrella?

    Lasciatevi conquistare dalle Collezioni Alma by Giorio. 

Condividi:

Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Informativa sulla Privacy:
ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 196/2003 ed alla Privacy Policy di Almafloor.it si informa che con l’invio del presente modulo si autorizza Giorio srl al trattamento dei dati personali riportati nel modulo stesso con le modalità e nei termini dell’informativa resa.

Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Informativa sulla Privacy:
ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 196/2003 ed alla Privacy Policy di Almafloor.it si informa che con l’invio del presente modulo si autorizza Giorio srl al trattamento dei dati personali riportati nel modulo stesso con le modalità e nei termini dell’informativa resa.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato su tutte le nostre novità!