Tutto Ciò Che Devi Sapere Sui Pavimenti In Legno Antico

Modello Sari - Giava

Se sei alla ricerca di informazioni sui pavimenti in legno antico, in questo articolo troverai tutto quello che c’è da sapere.

Nell’articolo, infatti, abbiamo realizzato una miniguida per conoscere le caratteristiche di questo tipo di pavimenti. Ma non solo, al suo interno, troverai anche informazioni sulla lavorazione dei pavimenti in legno antico, sulla loro provenienza, sui prezzi e molto altro.

Alla fine, quando avrai un quadro chiaro sulla qualità e gli usi di questi pavimenti, potrai decidere di acquistarli o meno.

Nel frattempo, ti auguriamo buona lettura.

PAVIMENTI IN LEGNO ANTICO: COSA SONO

Modello Sumatra

I pavimenti in legno antico sono composti da travi o tavole recuperate da tetti in legno o da edifici demoliti.  Il legno antico, infatti, non si ricava  dai tronchi degli alberi, ma da tavolati di legno precedentemente utilizzati in altri edifici. Le tavole dei  nostri pavimenti in legno antico, ad esempio, sono recuperate da vecchie cascine di montagna demolite o in disuso.

Per tale motivo, si parla anche di legno antico di recupero. Il legno antico è, dunque, un legno già usato, molto datato, che conserva tutti i segni del tempo, come spaccature, fori, tarli e chiodi.

Tutti questi segni  vengono esaltati e migliorati durante il processo di lavorazione delle tavole.  I trattamenti servono a pulirle, ritagliarle, lucidarle e a formare le singole doghe del pavimento.

CARATTERISTICHE

I pavimenti in legno antico possiedono delle caratteristiche uniche e irripetibili. Le doghe emanano tutto il fascino e il calore del legno vissuto e vengono riproposte per decorare  non solo i pavimenti, ma anche pareti e soffitti.

La principale caratteristica del legno antico è il suo aspetto, che mostra tutti i segni tipici del passato. La superficie è scolorita, ruvida. Tarli, chiodi e venature, sono lì, a testimoniare un legno che è stato usato negli anni e che ha sopportato di tutto: luci, ombre, sole e gelo.

Un lavoro artigianale minuzioso e attento, riporta ogni singola tavola a nuova vita. I colori e le venature di questi legni vengono esaltati,  ma in modo nuovo e più raffinato.

I pavimenti  in legno antico sono anche ecologici e basso impatto ambientale. Non causano deforestazione e richiedono un basso consumo energetico per essere prodotti. Durante la fase di lavorazione, si usano infatti solo strumenti artigianali, che consumano pochissima anidride carbonica.  Ben diverso, invece, l’impatto ambientale del legno ricavato dagli alberi. Il taglio indiscriminato delle foreste, priva l’ambiente del prezioso lavoro delle piante, immettendo nell’atmosfera, ingenti quantità di anidride carbonica. Per questo, la scelta del legno antico è sempre preferibile rispetto ad altre tipologie di legnami.

ESSENZE E FORME

Le essenze dei pavimenti in legno antico sono simili, se non uguali, a quelle di altri tipi di parquet.  La scelta dell’essenza dipende essenzialmente dal tipo di legno recuperato. In genere, da vecchie strutture demolite, si recuperano tavole in rovere antico, larice, olmo e abete.

La spiegazione è semplice: molti legni di recupero provengono essenzialmente da case di montagna. Queste erano originariamente costruite con i legni dei boschi montani.

Dai tavolati di legno antico si possono ricavare listoni e listelli, ovvero tavole rettangolari . I listelli sono lunghi e stretti, mentre i listoni sono lunghi e larghi. Questi ultimi si possono usare per grandi superfici.

Lo spessore delle tavole in legno antico è, di solito, di 16/18 mm.  La tavola in legno antico contiene sempre uno strato di legno nobile, ovvero di legno pregiato. La fase di lavorazione e produzione porta poi a realizzare un pavimento in legno a due strati, di cui il primo, sempre di legno nobile.

LAVORAZIONE

Nel pavimento  in legno antico, le travi di legno recuperato vengono immediatamente trasferite in laboratorio, per essere lavorate a mano. La prima fase di lavorazione consiste nella pulizia.

Prima si rimuovono  polvere e sporcizia, chiodi di ferro o staffe. In secondo luogo, si procede al lavaggio. Poi, al taglio, per ottenere le doghe del pavimento.

La fase di lavorazione più importante è quella del restauro.  Le tavole vengono lavorate artigianalmente per esaltare le variazioni di colore, le venature e i segni dei chiodi, ma anche per nascondere le spaccature e renderle più uniformi.

Le tavole vengono anche levigate per sembrare più lisce. L’applicazione dello stucco, nella stessa pasta del legno, conferisce uniformità alla superficie delle doghe.  La fase finale consiste nella lucidatura con oli e cere naturali. Il risultato sarà un pavimento in legno antico, assolutamente naturale e privo di sostanze chimiche.  Tutti i pavimenti in legno antico sono delle vere e proprie opere d’arte.  Sono anche prefiniti (lavorati prima della posa) e dotati di incastri autobloccanti ai lati.

Con la posa a incastro, le doghe si possono, infatti,  posare su pavimenti preesistenti (esclusi quelli in PVC e linoleum) e con il fai da te.

PULIZIA

I pavimenti in legno antico vanno spazzati ogni giorno con una scopa o un’aspirapolvere  a setole morbide, per liberarli da polvere e briciole. Settimanalmente, vanno anche lavati con un panno umido ben strizzato e con un detergente neutro.

Meglio non usare troppa acqua, perché questi pavimenti sono trattati solo con olio naturale e tendono ad assorbire i liquidi.  Appena asciutti, si possono  lucidare con un panno di cotone,  che va passato in direzione delle venature.

Periodicamente, bisogna applicare sulle doghe dei prodotti a base di olio o cera naturale. Questi prodotti formano sul pavimento in legno  una pellicola che lo rende più resistente e impermeabile.

PREZZI

I prezzi dei pavimenti in legno antico dipendono essenzialmente dalla qualità del legno e delle lavorazioni subite. Ricordiamo che si tratta di prodotti artigianali, sottoposti a un attento lavoro di restauro.

Le lavorazioni manuali, sempre minuziose e artistiche, possono far lievitare i prezzi di questa tipologia di pavimenti.  Tuttavia,  i prezzi medi di mercato, possono essere ben al di sotto di quelli dei pavimenti in legno nuovo.  I prezzi dei pavimenti  grezzi in legno antico, ovvero non lucidati  e levigati, si aggirano intorno ai dieci euro al metro quadro.

Questi prezzi  riguardano i listoni in abete antico grezzo.  I prezzi dei pavimenti in rovere antico prefinito, invece, si aggirano intorno ai 50 euro al metro quadro.

Condividi:

Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Informativa sulla Privacy:
ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 196/2003 ed alla Privacy Policy di Almafloor.it si informa che con l’invio del presente modulo si autorizza Giorio srl al trattamento dei dati personali riportati nel modulo stesso con le modalità e nei termini dell’informativa resa.

Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Informativa sulla Privacy:
ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 196/2003 ed alla Privacy Policy di Almafloor.it si informa che con l’invio del presente modulo si autorizza Giorio srl al trattamento dei dati personali riportati nel modulo stesso con le modalità e nei termini dell’informativa resa.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato su tutte le nostre novità!