Come pulire il parquet

Come pulire il parquet

Guida alla pulizia ordinaria e alla manutenzione straordinaria del tuo parquet.

Il legno è sempre più  considerato un vero e proprio elemento dell’interior design, sia per la sua resa estetica, sia per la sua versatilità, la sua resistenza e la sua proprietà di isolante termico ed acustico. Scopri insieme a noi come pulire il parquet – dal lavaggio ordinario alla manutenzione straordinaria.  Il pavimento in parquet dona eleganza e prestigio agli ambienti domestici, in perfetta armonia con qualsiasi stile d’arredo,e sono necessarie alcune accortezze per salvaguardarlo nel tempo.

 

Come pulire quindi il parquet per mantenere la sua bellezza ed eleganza più a lungo?

Va specificato innanzitutto che, con il tempo, il parquet è soggetto ad un processo di ossidazione, causato dal contatto, dalla luce e dall’aria, che può portare ad un cambiamento di colore, talvolta anche molto visibile. Per questo, la pulizia e la manutenzione devono essere effettuate con molta cura.
 

In questo articolo, ti proponiamo alcuni consigli su:

–     Come lavare il parquet
–     Ogni quanto lavare il parquet
–     Manutenzione del Parquet e lavaggio straordinario
–     Come pulire il parquet verniciato
–     Manutenzione del parquet oliato
–     Pulire il parquet rovinato
–     Come pulire una macchia d’olio sul parquet

Vediamo prima di tutto qual è il metodo migliore per la pulizia, a seconda del tipo di parquet.

 

Come lavare il parquet

Come pulire il parquet

Indipendentemente dalla finitura, il lavaggio del parquet avviene sempre nelle stesse modalità, mentre la manutenzione straordinaria avviene in modo diverso.

In generale, ti consigliamo di evitare detergenti aggressivi, contenenti ammoniaca, candeggina, alcol, oppure altri componenti, quali oli, cere o creme. Allo stesso tempo non è sufficiente utilizzare la sola acqua, in quanto la sua azione non è abbastanza sgrassante per il pavimento. La soluzione migliore dunque è lavare con detersivo neutro e acqua calda, in modo tale da sgrassare delicatamente il legno.

Prima ancora del lavaggio è molto importante ripulire la superficie con un’aspirapolvere adeguato. Questa operazione, se fatta abitualmente, è la miglior pulizia.

È fondamentale non utilizzare vaporelle o lavapavimenti elettriche: l’elevata temperatura sfruttata dalle prime rovina le finiture e l’eccessiva acqua usata dalle lavapavimenti penetra nel pavimento rovinandolo. È consigliabile invece utilizzare stracci e panni a pelo lungo, per le superfici ruvide e irregolari, a pelo corto invece se la superficie è liscia. È meglio prediligere strofinacci in spugna, puro cotone o microfibra di cotone, in quanto risultano essere i migliori in termini di qualità e resa.

Il nostro consiglio è quello di pulire sempre il parquet nel senso di posa del legno, per aiutare i detergenti a migliorare la loro efficacia e l’acqua ad agire in modo più profondo, senza intaccare e rovinare il legno. Scopri insieme a noi come pulire il tuo parquet nel modo più efficace possibile.

Oltre alla semplice pulizia, per mantenere in buono stato il vostro parquet, è inoltre utile arieggiare sempre gli ambienti in cui il parquet è stato posato e mantenere le idonee condizioni climatiche, come la temperatura compresa tra 18°C e 22°C. Anche l’umidità relativa all’aria dovrebbe essere compresa tra 45% e 65%.

Ti consigliamo poi di non coprire mai il pavimento con materiali non traspiranti, come nylon o simili.

Ogni quanto lavare il parquet

Ogni quanto lavare il parquetPer mantenere in ottimo stato un parquet, a seconda della sua tipologia, si consiglia di rimuovere quotidianamente polvere e impurità presenti sul pavimento spazzando con una scopa o con un’aspirapolvere dotato di spazzola delicata. Questa operazione dovrà essere eseguita il più frequentemente possibile, dato che polvere, sabbia e terriccio accelerano il processo di naturale usura del legno.

È necessario poi pulire abitualmente, il pavimento con un panno umido, ben strizzato con acqua e sapone naturale per pavimenti in legno oliati. È meglio evitare l’uso di troppa acqua durante la pulizia, in quanto ciò potrebbe danneggiare il pavimento facendo gonfiare ed espandere il legno. Periodicamente, ogni 6-8 mesi, il pavimento deve essere “nutrito” e rivitalizzato con prodotti specifici e idonei al tipo di parquet.

 

MANTENIMENTO DEL PARQUET E LAVAGGIO STRAORDINARIO

La manutenzione straordinaria del parquet avviene in modo diverso, a seconda della tipologia di parquet. Segui i nostri consigli, in base al parquet della tua casa, per utilizzare i panni giusti, i prodotti migliori e salvaguardare la bellezza del tuo parquet intatta nel tempo. Scopri anche 5 consigli per trattare il tuo pavimento in legno.

Come pulire il parquet verniciato

Come pulire il parquet verniciatoIl parquet verniciato viene realizzato con l’utilizzo di vernice UV, che rende la superficie particolarmente resistente e facile da mantenere. Il verniciato, infatti, è caratterizzato dalla presenza della finitura a vernice, che crea sul legno una pellicola protettiva destinata a permanere nel tempo. Nonostante ciò, periodicamente, quando il pavimento appare opaco o spento, si consiglia di utilizzare una cera ravvivante o autolucidante per parquet a base di resine in dispersione acquosa autolucidanti o rilucidabili. Le resine presenti in questi prodotti aiutano a ripristinare o “nascondere” i piccoli graffi. Nelle zone ad alto calpestio è ottimale effettuare questo trattamento almeno una volta l’anno.

Per la manutenzione del parquet verniciato, Alma ti consiglia “Alma Lux”, emulsione di cere naturali in acqua che ravviva e protegge le superfici spente ed usurate. Si stende con facilità senza lasciare aloni.

Manutenzione del parquet oliato

Manutenzione del parquet oliatoIl parquet oliato è caratterizzato dalla presenza della finitura ad olio, che mette in risalto le caratteristiche naturali del legno. La presenza dell’olio, riempiendo i pori del legno, garantisce un’ottima protezione della superficie.

Ogni 6-8 mesi però, l’olio viene completamente assorbito, risulta quindi necessario “nutrire il pavimento” con olio per parquet oliati, da stendere dopo aver pulito molto bene tutto il pavimento. Per la manutenzione del parquet oliato, Alma ti consiglia “Alma Oil”, olio rinnovatore e rivitalizzante: si tratta di una miscela pronto uso di oli e cere naturali, indicata per una manutenzione straordinaria, facile e veloce delle superfici oliate.

A differenza del parquet verniciato, quello oliato ottiene una colorazione più scura, ciò nonostante al tatto risulta più naturale e materico.

Pulire il parquet rovinato

Pulire il parquet rovinatoLo spostamento di mobili, la caduta di un oggetto, gli animali domestici: può capitare che il parquet si rovini e si graffi. Come pulire un parquet rovinato?

Come primo step è necessario pulire la zona graffiata con un detergente specifico su un panno in microfibra; si procede poi con il risciacquo dell’area e con l’asciugatura. In caso il graffio persista e non si abbia esperienza nel campo, ti consigliamo di rivolgervi ad un professionista.

Come pulire una macchia d’olio su parquet?

Si consiglia di utilizzare una spugna umida imbevuta di detergente specifico, a seconda della tipologia di parquet. In caso di sporco ostinato, è necessario usare un panno impregnato di prodotto puro. È fondamentale non utilizzare spugne abrasive, aceto, alcol, ammoniaca e sgrassatori aggressivi perché potrebbero danneggiare irrimediabilmente il vostro parquet.

Condividi:

Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Informativa sulla Privacy:
ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 196/2003 ed alla Privacy Policy di Almafloor.it si informa che con l’invio del presente modulo si autorizza Giorio srl al trattamento dei dati personali riportati nel modulo stesso con le modalità e nei termini dell’informativa resa.

Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Informativa sulla Privacy:
ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 196/2003 ed alla Privacy Policy di Almafloor.it si informa che con l’invio del presente modulo si autorizza Giorio srl al trattamento dei dati personali riportati nel modulo stesso con le modalità e nei termini dell’informativa resa.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato su tutte le nostre novità!